Al Signor Giuseppe Bettinelli

 

A misura della obbligante attenzione che Vostra Signoria si compiace di usare verso di me, avvertendomi della pubblicazione della nuova edizione delle mie opere, io le rendo in contraccambio sincerissime grazie, ed auguro a questa la medesima sorte che alla prima, perché non vadano defraudate di sollecito premio le di lei cure.#1 Non posso che commendare la sua risoluzione, tanto più che, con le prove che ho della sua prudenza, non dubito che prima di prenderla ne avrà pesate le circostanze. Mi comandi intanto dove io vaglia, e mi creda costantemente

Vienna 14 luglio 1734. 

 

L’edizione in quarto delle Opere drammatiche fu prontamente replicata in formato ridotto, in-dodicesimo, nel 1735.